UpMaterials

Piattaforma di trading per materie prime in eccedenza, flussi/rifiuti laterali o materiali secondari.
Che siate una grande o piccola industria, una famiglia o un’azienda agricola, qui potete vendere e comprare risorse.


Insieme possiamo consentire il riutilizzo delle risorse, in direzione di un’economia globale circolare.


Sei una piccola impresa o una grande industria?

Se utilizzate materiali secondari nei vostri processi, cercate nel nostro database ciò di cui avete bisogno o contattateci per guidarvi attraverso le nostre soluzioni. Possiamo fornirvi un flusso costante di risorse con i nostri dati in tempo reale sulla generazione di materiali secondari (IoT) che, utilizzando le migliori tecnologie informatiche, assicurano informazioni su dove e quando i materiali secondari vengono prodotti e ottenuti. Questo processo è anonimo fino a quando la transazione non viene effettuata per garantire la riservatezza dei nostri fornitori.

Vendere o acquistare materiali secondari / rifiuti o sottoprodotti

Siete una famiglia o una fattoria?

Volete scambiare i vostri rifiuti di cucina o agroindustriali con la vostra comunità vicina?

Siete alla ricerca di rifiuti per completare il vostro compost, biocarburante, ecc.

Aiutateci a trasformare i vostri rifiuti in materiali secondari!


“la tua spazzatura è il tesoro di qualcun altro”

Una produzione senza sprechi non è sempre possibile, poiché gli attuali processi di produzione generano rifiuti o prodotti collaterali, e il ciclo di vita del prodotto non è necessariamente lungo.

Non esiste una definizione generale per i prodotti secondari o le materie prime secondarie, ma tipicamente includono i materiali di scarto, i flussi laterali, i residui di lavorazione, il materiale rimosso durante il ciclo di vita del prodotto e i prodotti e i loro materiali che hanno raggiunto la fine del loro ciclo di vita.

I materiali secondari stanno diventando sempre più importanti a causa dell’aumento dell’economia circolare, e quindi del riutilizzo e del riciclaggio dei materiali. Una volta identificati i flussi di rifiuti (dati chimici e fisici) come potenziale materia prima, troviamo dei partner dove i rifiuti iniziano un nuovo processo.
Sul mercato vengono commercializzati diversi tipi di materiali. Aiutiamo le aziende a trovare mercati dove i loro materiali secondari vengono aggiornati, trasformando i rifiuti in opportunità di business e promuovendo l’efficienza dei materiali.

Cosa facciamo

Identificare il materiale

Valutiamo i benefici economici e ambientali dell’investimento in beni fisici per incorporare questi nuovi flussi di materiali nei processi industriali. Inoltre, la valutazione ambientale o la valutazione del ciclo di vita del nuovo prodotto è una misura quantitativa dell’impronta del nuovo prodotto. Valutando il ciclo di vita dei materiali si valuta se l’utilizzo di materiali secondari ridurrebbe l’impronta del processo attuale.

Sosteniamo le aziende nell’identificare nuove opportunità di business dall’utilizzo di risorse indesiderate, nello scambio di materiali e risorse e nella valorizzazione degli smaltimenti.

Collegatevi a

Svolgiamo un approccio diretto con i clienti, stipuliamo contratti di vendita e di acquisto, forniamo trasporto e assistenza a tempo pieno. Uno strumento informatico ci aiuta a scambiare materiali tra diversi settori industriali, collegando i generatori di rifiuti con i produttori dove questo materiale secondario può essere incorporato a processi attuali o nuovi.

Forniamo agli utenti aziendali di materiali secondari con i dati di monitoraggio in tempo reale, sfruttati da sensori installati in loco dove viene prodotto il materiale secondario. Questi dati sono raccolti attraverso un cloud integrato IoT (Internet degli oggetti) che fornisce alle aziende informazioni su dove e quando la risorsa secondaria è disponibile.


Circolare ma non carbon zero? Carbonio zero ma non circolare

Analizziamo e valutiamo nell’interfaccia tra questi due approcci che vogliamo seguire. Purtroppo non tutti i prodotti circolari possono essere a carbonio zero e viceversa. C’è un compromesso tra entrambi il più delle volte.

Ad esempio, sostituendo un recipiente di plastica una volta con un materiale di bambù che sarà smaltito in una discarica alla fine del ciclo di vita è carbonio zero perché la CO2 assorbita per la crescita degli alberi sarà rilasciata quando questi smaltimenti saranno compostati a lungo termine. Tuttavia, un uso molto inefficiente del materiale. Se lo stesso materiale viene riutilizzato – upcycled dopo l’uso una tantum, come ad esempio viene estratta la lignina per l’utilizzo nella produzione alimentare industriale o viene estratta la cellulosa per altri usi, allora la CO2 prodotta in questi processi aumenta in modo esponenziale, ma anche l’efficienza delle risorse è aumentata in modo esponenziale e alla fine è stata considerata come una percentuale delle emissioni che sono state evitate grazie all’utilizzo di questo materiale riciclato e non una nuova materia prima.

In conclusione, l’utilizzo di sottoprodotti in processi aggiuntivi potrebbe aumentare le emissioni, a seconda delle caratteristiche del processo. Tuttavia, l’utilizzo dei rifiuti o dei sottoprodotti per la produzione può ridurre le emissioni rispetto all’utilizzo di materiali vergini, portando ad un effetto netto nullo sulle emissioni complessive dell’industria.

“La circolarità è una parte essenziale di una più ampia trasformazione dell’industria verso la neutralità climatica e la competitività a lungo termine. Essa può consentire un sostanziale risparmio di materiale lungo tutta la catena del valore e i processi produttivi, generare valore aggiunto e sbloccare opportunità economiche. In sinergia con gli obiettivi definiti nella strategia industriale, la Commissione consentirà una maggiore circolarità nell’industria”

Green Deal dell’Unione Europea, Piano d’azione per l’economia circolare

Impatti positivi per l’ambiente e la società


Prevenire lo sfruttamento estremo delle risorse e il declino delle risorse.

Evitare i gas serra (Green House Gases) emessi dalla fabbricazione di prodotti provenienti da materie prime che contribuiscono al riscaldamento globale

Indirizzare l’uso dell’acqua, l’uso del terreno

Evitare le discariche e i rischi di contaminazione


Impatti positivi per le aziende


Uso efficiente delle risorse Processi sostenibili

Smaltimento dei rifiuti a basso costo (invece della discarica o di altri trattamenti)

Utilizzi di alto valore dei prodotti di scarto (invece di combustione o discarica)

Etichetta circolare dell’economia

Forgiatura di partenariati


Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell’elenco.

© Copyright 2020 UpMaterials – All Rights Reserved